Gianbattista Garattini
Agente in attività finanziaria
335.5431944
Crif, cresce la domanda di mutui a settembre
06/10/15

La domanda di mutui casa delle famiglie italiane è aumentata del 54% a settembre. A rilevarlo è Crif, la società di informazioni creditizie che raccoglie i dati di più 77 milioni di posizioni creditizie. “In generale nel Paese si respirano un clima di maggior fiducia e una rinnovata voglia di acquisto dell’abitazione, incoraggiata dal consolidamento della ripresa economica, da prezzi di acquisto favorevoli nonché da un’offerta di mutui a condizioni decisamente appetibili - dichiara il direttore vendite e marketing Simone Capecchi  -. Al contempo, però, si rafforza la tendenza a richiedere importi sempre più contenuti abbinata a piani di rimborso lunghi, nel tentativo di ridurre al minimo il peso delle rate sul reddito disponibile”.


Le richieste di finanziamenti nel 2015. Secondo le rilevazioni di Crif, le istruttorie di mutui presentate nelle banche italiane sono cresciute del 58,6% nei primi 9 mesi del 2015. Sono salite anche le richieste formali di prestiti finalizzati, che hanno fatto registrare un +15,3% a settembre e un +13,4% nei primi 9 mesi. Scendono invece le richieste di prestiti personali, diminuite del 5,3% a settembre e aumentate solo dell’1,2% tra gennaio e settembre.


La domanda di mutui. L’incremento del 58,6% delle domande di mutuo evidenziato nei primi 9 mesi del 2015 si inserisce nel solco del recupero rispetto ai volumi pre-crisi. Tuttavia le richieste restano ancora lontane rispetto ai picchi del biennio 2009-2010. Le istruttorie di finanziamenti per comprare casa risultano infatti più basse del 19,6% rispetto ai primi 9 mesi del 2009, del 16,8% rispetto allo stesso periodo del 2010 e del 6,3% nel raffronto con il 2011.


L’incidenza delle surroghe. Crif sottolinea come sulla performance del comparto incida anche la crescita delle surroghe e delle sostituzioni, che nella prima metà del 2015 hanno rappresentato il 22,7% delle domande di mutuo, contro l’8,6% dei primi 6 mesi del 2014 e il 7,1% del primo semestre del 2013.


Diminuisce l’importo medio. Scendono le somme richieste dalle famiglie per acquistare un’abitazione. Tra gennaio e settembre la domanda si è attestata su un importo medio di 122.562 euro, in netto calo rispetto ai 124.199 euro dei primi 9 mesi del 2014 e ben lontano dal picco del 2008, quando si chiedevano in media 138.873 euro.


Si allungano le durate dei rimborsi. Parallelamente si consolida la tendenza delle famiglie a scegliere piani di rimborso più lunghi. Il 24,1% delle famiglie chiede mutui di durata compresa tra 15 e 20 anni, seguito dal 21,5% che domandano prestiti di durata compresa tra 25 e 30 anni e dal 20,3% la cui richiesta si attesta su periodi tra 20 e 25 anni. Solo l’1,2% delle domande riguardano mutui fino a 5 anni. fonte:settorefinanza.com
Inserisci il risultato dell'operazione
Codice di verifica
Autorizzo il trattamento dei
dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto l’informativa sulla Privacy.

> NON RICEVERAI SPAM
Piazza Aldo Moro, 1
25055 PISOGNE (BS)
Tel. +39 0364.1940909
Tel. +39 335.5431944
Fax +39 0364.1912031
www.finance-point.it
info@finance-point.it
Iscrizione OAM A2609