Gianbattista Garattini
Agente in attività finanziaria
335.5431944
Fondo prima casa, erogati mutui per 221 mln di euro
26/10/2015
Comincia a funzionare il Fondo di garanzia per la prima casa, istituito con la legge 147 del 27 dicembre 2013 per offrire garanzie statati ha chi ha difficoltà ad accedere al mutuo, primi fra tutti giovani, lavoratori atipici e famiglie monogenitoriali.

I prestiti erogati e in via di concessione. Secondo i dati diffusi dall’Associazione bancaria italiana (Abi) lo scorso 24 ottobre, tra febbraio e metà ottobre di quest’anno sono stati garantiti mutui per 125 milioni di euro, ai quali si aggiungono 96,5 milioni di finanziamenti in via di erogazione, per un totale di 221,5 milioni di euro.

La dotazione. Il fondo di garanzia per la prima casa, gestito dalla Consap, ha una assegnazione pari a 200 milioni di euro per ciascun anno dal 2014 al 2016, per un totale di 600 milioni di euro e un potenziale di mutui garantiti stimato all’inizio di 12-15 miliardi di euro.

Le garanzie. L’iniziativa prevede il rilascio di garanzie statali a copertura del 50% della quota capitale di mutui ipotecari, per un massimo di 250.000 euro. I finanziamenti devono essere destinati all’acquisto o alla ristrutturazione per l’accrescimento dell’efficienza energetica degli immobili adibiti a prima casa.

I destinatari. “Lo strumento risulta particolarmente efficace per favorire l’acquisto dell’abitazione da parte delle giovani coppie”, precisa l’Abi in una nota. La priorità nell’assegnazione viene data alle giovani coppie, ai nuclei famigliari monogenitoriali con figli minori e ai giovani di età inferiore a 35 anni con contratti di lavoro atipico.

I requisiti. Per poter richiedere i mutui garantiti dallo Stato è necessario non risultare proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo case di cui si sia acquisita la proprietà per successione o le abitazioni che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli. “Il modulo di domanda consente la richiesta di accesso per un massimo di due beneficiari; in caso di altri richiedenti potranno essere compilati ulteriori moduli di domanda, da inoltrare allegando i relativi documenti di identità”, aggiunge l’associazione. fonte:www.settorefinanza.com
Inserisci il risultato dell'operazione
Codice di verifica
Autorizzo il trattamento dei
dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto l’informativa sulla Privacy.

> NON RICEVERAI SPAM
Piazza Aldo Moro, 1
25055 PISOGNE (BS)
Tel. +39 0364.1940909
Tel. +39 335.5431944
Fax +39 0364.1912031
www.finance-point.it
info@finance-point.it
Iscrizione OAM A2609