Gianbattista Garattini
Agente in attività finanziaria
335.5431944
Ivass, al via indagine su polizze abbinate a mutui e prestiti
01/10/2015
Si stringe il cerchio intorno alla vendita di assicurazioni abbinate a mutui e prestiti. L’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) ha avviato un’indagine sui pacchetti denominati Ppi, e cioè Payment protection insurance (assicurazioni a protezione dei pagamenti). In una lettera inviata alle società assicuratrici ha chiesto infatti l’invio dei dati relativi alla struttura dei costi delle polizze, sia vita che danni.

Il mercato delle assicurazioni collegate a mutui e prestiti. L’obiettivo è quello di mettere in luce la dimensione del mercato delle polizze Ppi nel 2014. In particolare, l’Ivass vuole conoscere il profilo della raccolta premi, il numero di assicurati e l’entità complessiva delle provvigioni riconosciute alla rete di vendita.
L’analisi mira inoltre a indagare le aliquote provvigionali medie riconosciute ai diversi canali di distribuzione per l’attività di intermediazione su ciascun pacchetto assicurativo venduto in associazione con mutui e prestiti. Non solo, le compagnie dovranno rendere noti “il livello dei premi di tariffa per ciascuna delle garanzie che compongono i pacchetti Ppi e i relativi caricamenti applicati sui premi”, effettuando i calcoli su un profilo di assicurato standard, rappresentato da uomo di 40 anni che stipula un mutuo di 100.000 euro di durata decennale o un prestito personale di 10.000 euro per 5 anni.

Le assicurazioni vita e danni vendute singolarmente. Le stesse informazioni sono richieste anche per quelle polizze vendute in forma “stand alone”, e cioè da sole, senza essere abbinate a un mutuo o a un prestito. Le compagnie dovranno fornire dati relativi alle polizze caso di morte e/o invalidità a capitale costante; caso di morte e/o invalidità a capitale decrescente; di inabilità temporanea; dread desease; a copertura dei rischi relativi alla perdita dell’occupazione; incendio e scoppio.

I tempi. La trasmissione dei dati verrà effettuata tramite un’apposita procedura informatica presente sul sito dell’Ivass tra il 15 e il 30 ottobre 2015. fonte:settorefinanza.com
Inserisci il risultato dell'operazione
Codice di verifica
Autorizzo il trattamento dei
dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto l’informativa sulla Privacy.

> NON RICEVERAI SPAM
Piazza Aldo Moro, 1
25055 PISOGNE (BS)
Tel. +39 0364.1940909
Tel. +39 335.5431944
Fax +39 0364.1912031
www.finance-point.it
info@finance-point.it
Iscrizione OAM A2609