Gianbattista Garattini
Agente in attività finanziaria
335.5431944
Mutui, Abi: tassi di interesse al 2,68% a maggio
18/06/2015
tassi di interesse sui mutui si sono attestati a 2,68% a maggio. Erano al 2,63% ad aprile. La notizia arriva dal rapporto mensile dell’Associazione bancaria italiana (Abi), pubblicato oggi. Nonostante il lieve rialzo, i tassi sui mutui per comprare casa restano bassi se confrontati con la fine del 2007, quando erano a quota 5,72%.

I tassi dei prestiti. I tassi di interesse sul totale del finanziamenti in Italia sono scesi dal 3,49% di aprile al 3,44% di maggio. Si tratta, precisa l’Abi, del minimo storico. In particolare, i tassi sui nuovi prestiti alle imprese hanno raggiunto il 2,10%, il valore più basso da maggio 2010. erano al 2,28% ad aprile.

Le erogazioni. Sono scese dello 0,6% su base annuale le concessioni di finanziamenti a famiglie e imprese a maggio. Si tratta di un risultato migliore di quello del mese precedente, quando le erogazioni erano diminuite dello 0,9%. “Questo di maggio 2015 per i prestiti bancari a famiglie e imprese è il miglior risultato da maggio 2012 - dichiara l’Associazione bancaria -. Dalla fine del 2007, prima dell’inizio della crisi, ad oggi i prestiti all’economia sono passati da 1.673 a 1.815 miliardi di euro, quelli a famiglie e imprese da 1.279 a 1.403 miliardi di euro”.

Le sofferenze. Si fanno sentire ancora gli effetti della crisi. Continua infatti a crescere la rischiosità dei prestiti. Le sofferenze lorde, che a marzo ammontavano a 189,5 miliardi di euro, ad aprile sono arrivate a 191,5 miliardi di euro. “Il rapporto sofferenze lorde su impieghi è del 10% ad aprile 2015 (8,8% un anno prima; 2,8% a fine 2007), valore che raggiunge il 16,8% per i piccoli operatori economici (14,9% ad aprile 2014; 7,1% a fine 2007), il 16,9% per le imprese (14,2% un anno prima; 3,6% a fine 2007) ed il 7,2% per le famiglie consumatrici (6,5% ad aprile 2014; 2,9% a fine 2007) - conclude l’Abi -. Anche le sofferenze nette registrano ad aprile 2015 un aumento, passando da 80,9 miliardi di marzo a 82,3 miliardi di aprile. Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali è risultato pari al 4,56% ad aprile 2015 dal 4,42% di marzo 2015 (4,23% ad aprile 2014; 0,86%, prima dell’inizio della crisi)”. fonte: settorefinanza.com
Inserisci il risultato dell'operazione
Codice di verifica
Autorizzo il trattamento dei
dati ai sensi del D.Lgs. 196/2003. Dichiaro di aver letto l’informativa sulla Privacy.

> NON RICEVERAI SPAM
Piazza Aldo Moro, 1
25055 PISOGNE (BS)
Tel. +39 0364.1940909
Tel. +39 335.5431944
Fax +39 0364.1912031
www.finance-point.it
info@finance-point.it
Iscrizione OAM A2609